Giannetto Laratta, responsabile tecnico commerciale Sicurcond, racconta il core business aziendale: le resine idroreattive e idroespansive

Sono ormai più di 25 anni che Sicurcond, azienda edilizia di Milano e provincia, opera nell’ambito condominiale. Attualmente la tecnologia maggiormente richiesta dal mercato è quella della resina poliuretanica idroreattiva e idroespansiva, una tecnologia in pratica che serve per saturare in maniera definitiva le  infiltrazioni d’acqua nei locali sotterranei, ad esempio garage (o box), cantine, locali caldaia, parcheggi, corselli.

«Si tratta di una lavorazione estremamente innovativa nel condominio – spiega l’ingegnere Giannetto Laratta, in qualità di responsabile tecnico commerciale -, ma che viene utilizza da un oltre un ventennio nelle grandi opere». Un’introduzione dunque che diventa alla portata del mondo condominio e privati, attraverso un vantaggioso rapporto costo/beneficio.

La resina idroreattiva e idroespansiva è un particolare prodotto che, quando viene iniettato nelle strutture (lastre predalles, laterocemento, calcestruzzo) intaccate dall’acqua, espande fino a 40 volte il suo volume. È un cosiddetto intervento non strutturale, ossia non è invasivo e non va a rompere o spaccare.

«Tengo a precisare – conclude – che per queste lavorazioni rilasciamo sempre 5 anni di garanzia e una polizza assicurativa postuma di 2 anni».